Intel Devil’s Canyon CPU – È Una Buona Scelta?

L’architettura Haswell aggiornata da Intel non si è fermata. Infatti si è generato molto entusiasmo intorno ad Intel, e per una buona ragione. I nuovi annunci hanno attratto un sacco di attenzione. Anche il chipset Z97 ha dato alla luce alcune eccellenti nuove schede madri ed Intel sembra voler continuare a migliorare. Anche se il chipset non offre molte novità, grandi aziende come MSI, GIGABYTE, ASUS e ASRock hanno introdotto alcune ottime schede madri con il nuovo chipset secondo la pagina di PCTempo su Facebook.

Secondo molte recensioni professionali e fatte dagli utenti della Intel Devil’s Canyon CPU, l’i5-4690K e l’i7-4790K sono scelte eccellenti. In questo post, daremo uno sguardo al processore che ha preso il nome in codice di Intel Devil’s Canyon. Dal suo lancio sul mercato, ha creato un sacco di hype. L’i7-4790K ha avuto grande popolarità e ha rapidamente superato la versione i7-4790 che ha avuto grande fama per qualche tempo. Continua a leggere

Toshiba KIRA (107, KIRAbook) mostra migliori performance per la batteria durante il gioco ma delude durante il più apprezzato periodo di navigazione

Il prossimo, lungo la pipeline, è miglior ultrabook di Toshiba uscito finora – KIRA. Toshiba KIRA ha un display grande, un bel design, un’ottima portabilità ed è abbastanza potente da sfidare il mercato degli ultrabooks, ma dove i dispositivi di ASUS, Acer, Lenovo e Dell regnano con le loro batterie grandi, Toshiba da questo punto di vista delude.

Per essere più precisi, abbiamo testato il Toshiba KIRA per determinare le prestazioni della batteria del notebook rivelandosi discretamente buona, ma francamente ci aspettavamo di più. Tutti i test sono stati eseguiti nelle stesse condizioni – Wi-Fi attivato, Bluetooth disattivato, risparmio energetico attivato e luminosità dello schermo impostata a 120 cd / m2. Così, l’ultrabook ha sopportato 400 minuti di navigazione web – un risultato decente, ma è molto inferiore rispetto all’Aspire R13 e XPS 13, per esempio. Per quanto riguarda la riproduzione video- il KIRA ha ottenuto circa 367 minuti, ma la parte interessante è in realtà il test di gioco. 311 minuti convulsi di gioco sono qualcosa di veramente improbabile nel business degli ultrabook e sarebbe stato meglio se il dispositivo avesse avuto prestazioni simili nei due test precedenti.

Windows 10: Alcune delle principali novità del 2018 sono ora disponibili alla prova

Alcune delle principali novità che arriveranno su Windows 10 quest’anno sono disponibili per il test.

Le nuove funzionalità, che promettono di apportare modifiche significative a Windows, sono state già implementate sui PC che eseguono le prime build di Windows 10 sotto il programma Insider.

La funzionalità chiave tra quelle nuove che verranno introdotte è sicuramente Timeline, che fondamentalmente fornisce una cronologia, come quella del browser ma per il desktop di Windows, portando di fatto un’estensione della Task View di Windows.

La funzione consente agli utenti di cercare tra le varie schede che mostrano i file, le app e i siti aperti in precedenza. Questa abilità di saltare indietro e riprendere quello che stavate facendo si estenderà ai PC, cellulari Android e iPhone compatibili con Microsoft Cortana.

L’ anteprima di Windows Insider build, versione 17063, permetterà agli utenti di utilizzare Timeline per riprendere l’ attività svolta all’ interno del browser Microsoft Edge, Word, Excel, PowerPoint, OneNote, e delle Universal Windows Platform (UWP) di mappe, News, Money, Sport e Meteo.

Microsoft inoltre consente a Cortana di suggerire all’utente, attraverso i dispositivi, le attività Timeline che potrebbe voler riprendere.

Un gruppo selezionato di utenti Windows Insider, scelto da Microsoft, sarà inoltre in grado di provare i set Windows 10 contenuti nell’ ultima versione.

I set segneranno un punto di partenza per Windows, introducendo il supporto per le finestre a scheda. La funzione consente agli utenti di raggruppare applicazioni, documenti, file e siti web correlati, mantenendoli in schede separate in un’unica finestra desktop. In questo modo, gli utenti saranno in grado di raggruppare tutto ciò che riguarda un’attività specifica all’ interno di una finestra, indipendentemente dal fatto che il contenuto sia un documento di Office o un sito web. Le applicazioni che inizialmente supporteranno l’interfaccia a schede dei Set saranno Mail & Calendar, OneNote e il browser Edge.

Mentre Timeline dovrebbe essere distribuito a tutti gli utenti di Windows 10 tramite l’aggiornamento Redstone 4 a partire dalla primavera 2018, non vi è alcuna stima corrente per quando verranno aggiunti i set.

Microsoft ha intrapreso un ulteriore passo in avanti per consentire agli sviluppatori Windows di costruire Progressive Web Apps (PWA), scritte utilizzando linguaggi web come HTML, CSS e JavaScript, che funzionino quasi in maniera identica alle app native, in grado di lavorare offline e di essere installate sul PC. L’ ultima versione di Insider build aggiunge il supporto per i Service Workers a Microsoft Edge, consentendo alle applicazioni web e ai siti Web di passare più facilmente dal lavoro offline a quello online. Novità è inoltre il supporto alle API Push e Cache, introducendo il supporto per le notifiche push nelle applicazioni web.

Nuove funzioni per il business

C’ è una buona notizia per le piccole imprese, in particolare Microsoft sta aggiungendo la tecnologia Windows Defender Application Guard (WDAG) alle edizioni di Windows 10 Pro. Windows Defender Application Guard è stato progettato per aiutare a proteggere le aziende dalle minacce online, aggiungendo l’isolamento basato su quarantena al browser Edge di Windows 10, che consente di contenere in modo sicuro il malware, in modo che non possa diffondersi all’ interno della rete aziendale.

I tecnici dei servizi IT hanno anche a disposizione nuove funzioni che aggiungono criteri di gruppo e criteri di gestione di dispositivi mobili (MDM) per avere un controllo più preciso sull’utilizzo della banda larga, per consentire la restrizione della selezione dei peer alla medesima rete interna, e per semplificare l’aggiunta di dispositivi ai peer groups.

Gli utenti saranno anche in grado di scegliere Windows per la connessione cellulare, anziché utilizzare una Wi-Fi, o in alternativa ad un segnale Wi-Fi  scadente.

Il sottosistema Windows per Linux viene aggiornato per consentire l’esecuzione di attività in background, per eseguire contemporaneamente istanze WSL elevate e non elevate e per eseguire WSL quando si utilizza Windows tramite strumenti di connessione remota quali OpenSSH, VPN e Enter-PSSession. Nel frattempo il nuovo Wslpath converte i percorsi dei file Linux in percorsi compatibili con Windows.

Riprogettazione continua

Altre modifiche nel rilascio coinvolgono il notebook Cortana, con l’aggiunta di una opzione di visualizzazione a schede e un nuovo organizzatore per l’accesso a liste e promemoria.  Cortana sarà anche in grado di controllare una più ampia gamma di servizi musicali, a partire da Spotify in inglese americano.

Si è provveduto a rinfrescare le varie parti del sistema operativo, con la riprogettazione dell’App delle impostazioni ridisegnata e gli aspetti caratterizzati dal nuovo linguaggio di design eloquente di Microsoft, aggiunti sull’Orologio, il  Calendario, le Impostazioni, la Condivisione Interfaccia Utente e la  Barra delle Applicazioni. Il Centro di Contatto “My People” acquisisce anche il supporto per più contatti e gli utenti possono ora trascinare i contatti per riorganizzarli.

Una funzione che viene rimossa dalla nuova progettazione è il servizio HomeGroup di Windows, il quale, secondo Microsoft, è diventato superfluo in un’epoca in cui il collegamento a più dispositivi e la condivisione di contenuti digitali sono diventati “razionali” e semplici”.